Paolo VI Papa della modernità nella Chiesa

Paolo VI

Papa della modernità nella Chiesa

Read excerpt Download excerpt
Il pontificato di Paolo VI ha rappresentato per molti osservatori il rinnovamento di una Chiesa che sembrava lontana dalle istanze del mondo secolarizzato. Al tempo stesso, la sua elezione al soglio pontificio ha segnato un momento di stretta continuità per i lavori del Concilio Vaticano II, convocato dal suo straordinario predecessore, Giovanni XXIII. Proprio alla volontà e alla forza riformatrice di Giovanni Battista Montini si devono le grandi innovazioni in virtù delle quali è ancora possibile domandarsi fin dove possa condurre lo spirito conciliare sempre presente nella Chiesa. Possiamo considerarlo il Papa che ha fatto entrare la Chiesa nella modernità. Da queste pagine emerge il ritratto di una personalità dal carattere affettuoso, portatrice di una concezione sublime del papato cui va aggiunta un'immensa capacità di amare e servire l'umano. Un pontefice che ha saputo rivedere formule, abiti, linguaggi e costumi percepiti quasi come anacronistici nel mondo contemporaneo, raggiungendo quell'assoluta semplicità necessaria alla trasmissione di una profonda spiritualità e di una carità vissuta e praticata.

Book details

About the author

Juan María Laboa

È uno dei principali studiosi di storia della Chiesa contemporanea. Docente di Storia della Chiesa presso l’Università Pontificia Comillas di Madrid, ha fondato e diretto la rivista spagnola «XX Siglos de Historia de la Iglesia» ed è autore di numerosi saggi e articoli. Fra i suoi titoli pubblicati da Jaca Book ricordiamo: Storia della carità nella vita del cristianesimo (2012), Gesù a Roma (2013), Atlante storico della carità (2014); Atlante storico del monachesimo orientale e occidentale (2016); Paolo VI. Papa della modernità nella Chiesa (2018); L’intollenza nella Chiesa (2020).

You will also like